Warning: A non-numeric value encountered in /home/idpolls1/public_html/edysalvadori.it/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5806

Non è un percorso psicologico, ma un processo di consapevolezza fondato sul dialogo e sulla conoscenza delle proprie parti interiori dove il ‘counselor è colui che aiuta in questo cammino verso la formazione del proprio io consapevole. In particolare, il counseling ‘Voice Dialogue’ , della Dott.ssa Tatiana Cosci mira ad aiutare la persona nel ritrovare un equilibrio fra quelle parti che, come conseguenza di un momento particolare della loro vita, lo hanno perso.

“Il Counseling, continua Tatiana, è una relazione di aiuto non direttiva, fondata sull’ascolto attivo ed empatico e, in questa situazione, il cliente è al centro e con lui i suoi bisogni, i suoi desideri, le sue aspirazioni, le sue perplessità”.

Il “Counseling Voice Dialogue” fu introdotto negli anni ‘70 dagli americani Hal e Sidra Stone: una tecnica pratica, diretta e coinvolgente di esplorazione del nostro mondo interiore per riconoscere la molteplicità delle parti coinvolte nella situazione contingente. Questo processo di conoscenza non avrà mai fine, perché attraverso le relazioni interpersonali, ognuno di noi, a modo di sperimentare aspetti che non conosceva e che sono proprio quelli che stanno creando disarmonia.

E’ un lavoro energetico deve si possono fare alcuni esercizi pratici, visualizzazioni, disegni, scrittura, movimento.

“Il dialogo delle voci”, ci spiega Tatiana, “è una sorta di intervista delle diverse parti che ci compongono (Uno, nessuno e centomila, per dirla alla Pirandello!). Se ne fa emergere una, partendo da quelle che fanno parte del sistema primario, e la si intervista, come se fosse una persona vera, fisicamente presente. Si inizia con queste parti perché sono quelle che, fino a quel momento critico, ci hanno protetto nelle varie relazioni”. Le nostre parti interiori si dividono essenzialmente in aspetti ‘primari’, frutto dall’educazione ricevuta dai genitori oltre che dall’esperienza, e in aspetti ‘rinnegati’, perché li abbiamo messi da parte per evitare di subire delle punizioni.

Il lavoro di equilibrio sarà il frutto del processo di consapevolezza, e consentirà alla persona di saper gestire gli opposti: “Così scopriamo noi stessi, e ci renderemo conto delle nostre dinamiche intrapersonali e della nostra grande famiglia interiore”

Contatti – Tel. 339 8748535 / email: tatiana.cosci@gmail.com